All’Isola Bianca il primo test per l’introduzione dell’infomobilità nei porti dell’AdSP

 In news

Indicazioni variabili, adattabili alle condizioni di operatività del porto, e messaggi in doppia lingua per l’instradamento ai controlli di security nei varchi di accesso all’area sterile. Sono le principali novità, ancora in fase di test, introdotte dall’AdSP del Mare di Sardegna per la gestione del traffico veicolare in area portuale. Da qualche giorno, all’Isola Bianca, scalo pilota di un più ampio progetto di infomobilità sui porti sardi, sono attivi i primi pannelli a messaggio variabile che sostituiranno gradualmente la cartellonistica verticale. Quattro i dispositivi attualmente installati dalla società Italservizi 2007 nell’ambito dell’appalto, aggiudicato dall’AdSP nel giugno 2020, relativo al Servizio di accoglimento, ricezione, smistamento ed instradamento dei veicoli in arrivo e in partenza dal porto. Il primo sostituisce la cartellonistica verticale nella biforcazione che separa la viabilità principale di accesso agli imbarchi da quella secondaria per la stazione marittima; il secondo lungo il viale delle Capitanerie, copre l’accesso alternativo al pre-imbarco; altri due, infine, sono dedicati ad info specifiche sui controlli di sicurezza, in prossimità dei varchi. I pannelli, brevettati per resistere agli agenti atmosferici e a particolari condizioni determinate da ambienti molto aggressivi, quali, nello specifico, quelli portuali, saranno gestiti da remoto ed aggiornati in tempo reale dagli operatori dell’instradamento. Una fase di test, quella avviata ad Olbia – non a caso nello scalo con la più alta affluenza di passeggeri ed in una stagione che si preannuncia da record per i traffici marittimi – che anticipa un più complesso progetto di sviluppo del porto e che consentirà, contestualmente, di valutare la fattibilità progettuale sulla più articolata dimensione sistemica governata dall’AdSP. “L’iniziativa, che rientra nell’ambito dell’appalto aggiudicato alla Italservizi 2007, è una fase di test di un più ampio ed improrogabile progetto di infomobilità che riguarda tutti i porti di sistema – spiega Massimo Deiana, Presidente dell’AdSP del Mare di Sardegna – Un porto esteso e dinamico come quello di Olbia, che comporta costanti variazioni di ormeggio e una gestione di decine di migliaia di veicoli in arrivo e partenza nei giorni di punta della stagione estiva, necessita di un sistema di informazione al passeggero sempre aggiornato e chiaro, con possibilità di introdurre variazioni o avvisi in tempo reale a prevenzione di ingorghi e rallentamenti nell’operatività degli imbarchi. In attesa, quindi, di riprogettare tutta la viabilità portuale dell’Isola Bianca, gli spazi di sosta, di pre-imbarco ed un sistema informativo dinamico più complesso, per questa stagione testeremo i pannelli a messaggio variabile, certi che la novità sarà particolarmente apprezzata dai passeggeri in partenza”.     

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca