Tolleranza zero contro i responsabili di atti vandalici in area portuale e demaniale a Cagliari

 In news

L’AdSP del Mare di Sardegna adotta la linea dura contro gli atti vandalici in area demaniale. Dopo l’ennesima bravata ai danni dell’Ente, questa mattina è stata presentata formale denuncia contro un gruppo di adolescenti soliti frequentare l’area portuale di Cagliari. Nella serata di ieri, alcuni di loro hanno danneggiato una costosa sbarra elettrica d’accesso ai parcheggi dell’ex stazione marittima al Molo Sanità. Scene immortalate dettagliatamente dal sistema di videosorveglianza portuale i cui frame sono stati consegnati, a supporto della denuncia presentata stamane, direttamente alla Polizia di Stato, intervenuta nel tardo pomeriggio di ieri, dopo la segnalazione degli agenti della Security dell’AdSP, per identificare i responsabili del danno. Quello accaduto al Molo Sanità è, purtroppo, l’ultimo di una serie di atti di vandalismo rilevati sul waterfront cagliaritano. Alcuni giorni fa, sempre un gruppo di giovani ha preso di mira un cartello della segnaletica verticale, che è stato completamente sradicato e abbandonato in mezzo alla carreggiata. Altri danneggiamenti sono stati riscontrati su panchine e altri arredi posizionati nel lungomare. Comportamenti inqualificabili sui quali l’Autorità di Sistema Portuale non intende più transigere. Già a partire dall’episodio registrato ieri, infatti, sarà presentata formale richiesta di risarcimento alle famiglie dei giovani identificati. Scelta drastica che, però, rappresenta un valido deterrente per eventuali e future intenzioni poco consone al comportamento civile.

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca