Prima riunione dell’anno per il Coordinamento dei Segretari Generali

Tassazione delle concessioni demaniali marittime e autorizzazioni in ambito portuale; blocco delle assunzioni del personale ed analisi dello stato dell’arte dei porti italiani. Sono alcuni dei temi discussi ieri, a Genova, dal Coordinamento dei Segretari Generali delle Autorità di Sistema Portuali in seno ad Assoporti. Riunione alla quale l’Ente, rappresentato dal Segretario Generale, Natale Ditel, ha partecipato attivamente contribuendo all’analisi di quelle che possono essere le soluzioni al superamento di alcune criticità derivanti dalle posizioni dell’UE in materia di concorrenza e dalle disposizioni del governo in materia di finanza pubblica. In apertura dei lavori, i Segretari Generali hanno espresso la piena solidarietà e stima ai colleghi del porto di Livorno, raggiunti recentemente da provvedimenti giudiziari e rinnovato la fiducia nell’attività della Magistratura. Sono poi stati affrontati i temi relativi a quanto comunicato dall’Unione Europea sulla procedura di tassazione delle concessioni e autorizzazioni in ambito portuale, nonché a quanto sta emergendo nel lavoro espletato da Assoporti in materia di tariffe dei servizi tecnico-nautici.
Particolare attenzione è stata data alla potenziale applicazione di un articolo della finanziaria che prevede il blocco delle assunzioni a tempo indeterminato per gli Enti Pubblici non economici, tra i quali rientrano le AdSP. Provvedimento, questo, che potrebbe vanificare gli obiettivi della riforma nell’assegnazione alle Autorità di Sistema di maggiori competenze e, di conseguenza, l’incremento del fabbisogno di risorse umane. Sempre in tema di personale, i Segretari Generali hanno auspicato che il tavolo unitario del CCNL per i lavoratori nei porti riparta entro breve per garantire la pace sociale che il suddetto contratto ha assicurato sin dal 2000 (anno della sua prima stesura).

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca